Franchini

Esordio e raggiri

Prezzo€ 4.99

L’esilarante racconto dei primi tempi di lavoro di un giovane intellettuale napoletano assunto in una grande azienda editoriale milanese di fine anni Ottanta. Un’azienda editoriale milanese identica eppure radicalmente diversa dall’azienda editoriale milanese dalla quale, trent’anni dopo, un non più giovane intellettuale napoletano, Antonio Franchini, si allontana. In “Esordio e raggiri” un ritratto spietato, preveggente e nonostante tutto affettuoso dall’interno dell’industria culturale italiana.
http://www.illibraio.it/giunti-franchini-beatrice-fini-252343/

“È importante leggere (e scrivere) per poter vivere altre vite”
Antonio Franchini.

“Tra i migliori narratori italiani di questi ultimi due decenni, Antonio Franchini è forse il più paradossale: in vista nel mondo editoriale, vi si trova al contempo nascosto. In quanto direttore della narrativa mondadoriana, è forse l’addetto ai lavori più riconosciuto e rispettato del ring letterario nostrano; in quanto autore, fa appositamente scomparire con discrezione assoluta il suo ologramma pubblico. Ciò non toglie che si tratti davvero di uno degli scrittori più importanti del nostro panorama.” 
Giuseppe Genna

Esordio e raggiri uscì nella raccolta "Camerati. Quattro novelle sul diventare grandi" (Leonardo, 1992). Racconto in cui le chiacchiere adulte in un ufficio, i giochi di forza, le vittime e i vincenti, non risultano poi tanto distanti dai rapporti che si svolgono in una classe di studenti.