Davide Ferrario

Davide Ferrario, tra i più affermati e apprezzati registi italiani, comincia a occuparsi di cinema nel 1976, come critico e distributore indipendente. È sua la prima monografia italiana su Fassbinder (1984) ed è lui che porta in Italia i primi film di Wenders, Fassbinder, Jarmusch e altri registi di chiara fama. Nel 1987 dirige il suo primo cortometraggio, cui fanno seguito parecchi importanti documentari e lungometraggi che s’impongono all’attenzione del pubblico e della critica internazionale. Tra i principali si ricordano La fine della notte, Tutti giù per terra, Guardami, La Rabbia, Dopo Mezzanotte, Tutta colpa di Giuda, Piazza Garibaldi, Se devo essere sincera, La luna su Torino, e il recente La zuppa del demonio. Tra i suoi libri, oltre a questo romanzo, Sangue mio (Feltrinelli)

I suoi libri

I suoi video